Testi e foto / Textos y fotos:
Roberta Gottardi
(Tutti i diritti riservati / Todos los derechos reservados)

martedì 21 giugno 2011

Il costume tradizionale: un'invenzione della modernità

Il costume del Volk
Un centinaio di costumi tradizionali trentini sono in mostra fino al 2 ottobre nella splendida cornice del chiostro dell'antico monastero agostiniano di San Michele all'Adige, sede del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina.
La mostra, curata dal sociologo Christian Arnoldi (Cardo d’Argento ITAS 2009), cerca di mettere a fuoco, attraverso un allestimento di notevole impatto scenografico, i valori, i punti di riferimento, le intenzioni, le modalità, attraverso i quali per mezzo del costume si mette in scena, nel Trentino di oggi, l’appartenenza a un territorio, caratterizzando e comunicando, allo stesso tempo, i segni della festa.

Due, i concetti cardine della mostra: quello del “Volk” che suggerisce bonariamente il lontano legame della popolaresca nostrana con la scoperta dei popoli propria del romanticismo d’oltralpe, e quel vestirsi “alla paesana” che, con altrettanta bonarietà, vuole individuare nel paese, ovvero in una visione un po’ idealizzata e comunque senza tempo della comunità locale, il luogo e lo scenario propri del realizzarsi di un'identità.
La mostra è stata  realizzata in collaborazione con un numero notevolissimo di bande, cori, gruppi folk, compagnie di Schützen e del designer trentino Andrea Foches.


[fonte: comunicato stampa MUCGT]

Nessun commento:

Posta un commento