Testi e foto / Textos y fotos:
Roberta Gottardi
(Tutti i diritti riservati / Todos los derechos reservados)

martedì 30 aprile 2013

4 maggio convegno internazionale in Valle di Cembra: LAVORARE IL PAESAGGIO. Terrazzamenti e muri a secco tra identità e valori

Si terrà sabato 4 maggio ad Albiano di Trento in Valle di Cembra presso la
sala del Museo Casa Porfido con iniziio ad ore 9.00 il convegno internazionale dedicato al paesaggio terrazzato del titolo  
LAVORARE IL PAESAGGIO. Terrazzamenti e muri a secco tra identità e valori.

Visualizza l'immagine con l'elenco completo degli interventi e il programma della giornata.

Domenica 5 maggio l'iniziativa prosegue con due trekking guidati nei vigneti di Cembra e Lisignago.

Ogni paesaggio racconta molte storie: storie di uomini e donne, storie di comunità, storie di lavoro e di costruzione del rapporto duraturo tra uomo ed ambiente. Nel paesaggio la storia di ciascuno si fa storia collettiva, lascia la sua impronta, i suoi segni ed i suoi significati. Il paesaggio è quindi la manifestazione del rapporto tra l’uomo ed il suo ambiente naturale, contenitore, descrittore e riproduttore di valori identitari depositati nel corso del tempo attraverso la sua lavorazione. Studiare il paesaggio significa imparare a conoscere il territorio, le persone che lo abitano, i suoi valori, le sue specificità, la sua storia e la sua evoluzione. E' da questa consapevolezza che nasce il Convegno europeo sul paesaggio terrazzato, l'occasione per approfondire l’analisi sul valore economico, agricolo e turistico del paesaggio terrazzato, concentrandosi in particolare sul ruolo delle comunità locali, delle aziende agricole e degli enti locali nel mantenere e valorizzare questa specificità. L'iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività di collaborazione tra la Comunità della Valle di Cembra e l’Alleanza mondiale per il paesaggio terrazzato (ITLA) - al convegno ci sarà il presidente Timmy Tillmann - , finanziate attraverso il fondo per le iniziative e gli interventi di promozione dello sviluppo sostenibile dell’ambiente della Provincia Autonoma di Trento.


(fonte: cs PAT)

Nessun commento:

Posta un commento